Tabula rasa

Antropologia e sviluppo

madonnamerilinnera

Ho appena ascoltato su internet la puntata 0 di “Tabula rasa”, su radio Cora.

Ero curiosa perché ho incontrato le persone che se ne stanno occupando. Donne attivamente e generosamente interessate a dividere l’atomo del pregiudizio, che mi suscitano grande simpatia.

L’ascolto è stato fruttuoso: Lea Fiorentini, Stefania La Rosa e Daniela Morozzi mi hanno regalato una piccola scoperta. Un elenco relativo agli stereotipi sessisti e alle relative proiezioni nella lingua italiana, estratto da “Non se ne può più” di Stefano Bartezzaghi. In questo elenco, la stessa parola, declinata al maschile o al femminile, assume significati molto diversi. Un “giochino” illuminante, cartina tornasole della cultura sessista:

  • Un cortigiano: un uomo che vive a corte
  • Una cortigiana: una mignotta
  • Un massaggiatore: un cinesiterapista
  • Una massaggiatrice: una mignotta
  • Un professionista: un uomo molto pratico del suo mestiere
  • Una professionista: una mignotta
  • Un uomo di strada: un uomo del popolo
  • Una donna di strada: una mignotta
  • Un uomo del popolo: uno schietto popolano

View original post 597 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...